Privacy Policy Tutto sulle reti WiFi - Soluzioni Informatiche Srl

Tutto sulle reti Wi-Fi

In tutto il mondo la rete Wi-Fi è una delle vie di accesso a Internet più amate. Non c’è da meravigliarsi, infatti la connessione senza fili si instaura rapidamente, permette un’elevata velocità di trasmissione dei dati e praticamente tutti i dispositivi terminali dispongono di un modulo Wi-Fi, oppure possono essere ampliati con un adeguato client USB Wi-Fi.

Ma non è stato sempre così: all’inizio dell’era DSL, la connessione a Internet era resa possibile dal cavo LAN, prima dell’arrivo dell’alternativa e lussuosa connessione Wi-Fi. Inoltre, quando si parla di Wi-Fi, non si parla sempre della stessa cosa: la tecnologia si sviluppa costantemente e questo andamento è caratterizzato da standard differenti. Questo articolo riguarda dunque i singoli standard ed altri argomenti che vale la pena di conoscere sulla rete Wi-Fi.

Cosa significa Wi-Fi?

Wi-Fi/WLAN è l’acronimo di “Wireless Local Area Network”. Grazie a questa tecnologia, dispositivi terminali quali tablet, PC o smartphone possono instaurare una connessione senza fili a una rete Wi-Fi. Per poter creare una rete Wi-Fi serve un router wireless compatibile, che riceve il segnale DSL, via cavo o LTE in arrivo e lo invia ai rispettivi dispositivi nel campo di ricezione.

Per quant’altro, la connessione senza fili funziona come una rete via cavo: i dispositivi wireless accedono al e scambiano i dati con il router. I vantaggi sono evidenti: non ci sono più cavi fastidiosi e ci si può spostare liberamente con il cellulare o altro nel campo di ricezione, senza perdere la connessione. Inoltre i dispositivi ripristinano automaticamente la connessione alla rete Wi-Fi, quando si rientra nel campo di ricezione dopo essersi allontanati. La moderna codifica WPA2 protegge le connessioni Wi-Fi dei modelli FRITZ!Box: ogni rete Wi-Fi è protetta da un proprio codice di rete impostato in fabbrica.

Quali sono i vantaggi della Wi-Fi dual?

Poiché la Wi-Fi è una rete Wi-Fi, i segnali radio devono essere trasmessi in una determinata rete ovvero gamma di frequenza. Lo standard che è rimasto a lungo in vigore è la rete a 2,4 GHz. Ciò significa che tutti i dispositivi wireless di una rete locale trasmettono su questa frequenza, ma se i dispositivi hardware sono numerosi, ciò comporta non soltanto un carico eccessivo, ma anche un’eventuale interferenza reciproca tra i dispositivi. Oltre alla banda a 2,4 GHz, per la rete Wi-Fi si può utilizzare anche la banda a 5 GHz, che presenta un minor numero di disturbi.

Con l’introduzione dello standard Wi-Fi 5 nel 2013, per la prima volta si è maggiormente diffuso l’utilizzo delle reti Wi-Fi a 5 GHz, ammesso che sia disponibile un adeguato client. Wi-Fi dual significa che il router può controllare i dispositivi connessi contemporaneamente sui due canali. Quando è la tecnologia stessa del router wireless a decidere autonomamente quale banda è la migliore per quale dispositivo e dunque la cambia di volta in volta, si parla di Band Steering.

 

Quali sono gli standard disponibili?

Lo standard WiFi 6 è già stato citato come quello più moderno. Ma ha alcuni precursori, ciascuno dei quali ha offerto nuove opzioni. Di seguito si elencano gli standard Wi-Fi più importanti:

IEEE 802.11 si tratta di uno standard che serve come base per la comunicazione in reti senza fili. Il primo standard Wi-Fi del 1997 permetteva di trasmettere dati a una velocità di 1 Mbit/s. Le lettere “IEEE” sono l’acronimo dell’ente che ha rilasciato lo standard, ovvero Institute of Electrical and Electronics Engineers. Gli standard seguenti sono sviluppi successivi dello standard IEEE 802.11.
IEEE 802.11b il primo sviluppo successivo del periodo di passaggio al nuovo millennio è contrassegnato dalla lettera b. In teoria, con la Wi-Fi b la velocità di trasmissione nella rete a 2,4 GHz può arrivare fino a 11 Mbit/s.
IEEE 802.11g il successore della Wi-Fi b è la Wi-Fi g, e anche questa trasmette soltanto nella rete a 2,4 GHz. La velocità di trasmissione massima è aumentata a 54 Mbit/s e dal 2003 è stata disponibile come standard.
IEEE 802.11n nel settembre 2009 è stato adottato lo standard successivo, la Wi-Fi 4. La Wi-Fi 4 può interessare dispositivi operanti sia sulla rete a 2,4 GHz sia su quella a 5 GHz e trasmettere dati a una velocità fino a 600 Mbit/s.
IEEE 802.11ac alla fine del 2013 è stata standardizzata la Wi-Fi 5 e ora è standardizzata per la banda 5 GHz. La novità è però quella della velocità, che in una configurazione di dispositivi con 4 antenne attualmente arriva a 1.733 Gbit/s.
Wi-Fi 6 / IEEE 802.11ax la Wi-Fi 6 rappresenta la variante di Wi-Fi più moderna e più veloce.
 

WiFi in ogni angolo

AVM Premium Partner

Collocazione ottimale dei dispositivi Wi-Fi

Ogni appartamento ha caratteristiche che influiscono sulla connessione Wi-Fi. Che spessore hanno le pareti e di che materiali sono fatte? Ma anche la presenza nell’ambiente di altri dispositivi che emettono onde radio influisce sulla qualità della connessione. Tra questi anche il microonde o i dispositivi Bluetooth. Un motivo in più per posizionare alla perfezione il FRITZ!Box, il più possibile al centro dell’appartamento o della casa.

Il router deve essere dunque posizionato in modo che non sia coperto da altri oggetti e che ci siano meno ostacoli possibili tra i dispositivi Wi-Fi e il router stesso. Sono soprattutto gli oggetti metallici e i materiali contenenti acqua che impediscono la propagazione delle onde radio: persino le finestre con vetrate termoisolanti.

Maggiori prestazioni con Wi-Fi 6

I modelli di router più recenti supportano già il moderno standard wireless Wi-Fi 6 (wireless AX). Oltre a velocità di trasmissione dati più elevate e all’utilizzo di più dispositivi contemporaneamente, Wi-Fi 6 riduce il consumo di energia, aumentando la durata della batteria di smartphone e altri dispositivi wireless. Quando si acquistano nuovi dispositivi wireless, è quindi meglio assicurarsi che siano compatibili con il Wi-Fi 6.

Check list per la migliore Wi-Fi:

  • Posizionare in modo ottimale il router
  • Installare il driver aggiornato sul router e su tutti i dispositivi Wi-Fi
  • Escludere il più possibile le fonti di interferenza, ad esempio microonde, o aumentare la distanza da tali fonti
  • Configurare un nome individuale della rete Wi-Fi
  • Trasmettere i dati con codifica WPA2 sicura

Come ottenere la Wi-Fi migliore con la qualità di un rivenditore IT specializzato


La partnership con AVM ci consente di disporre dei migliori prodotti, Know-How garantito da training formativi e supporto dedicato. La qualità del prodotto e dell’assistenza permette ai nostri clienti di avere servizi sempre migliori